Eccoci qua! L’altro giorno (il 2 novembre, non proprio ieri ecco) sono andata al Meiji Jingu 明治神宮 che, situato all’interno del parco di Yoyogi 代々木公園, è uno dei santuari shintoisti più importanti di Tokyo, dedicato all’Imperatore Meiji e alla sua consorte. Per come arrivare e gli orari vi rimando al sito ufficiale. (Se invece volete fare una passeggiata partendo dalla KAI ci vogliono circa 40-50 minuti e passate dentro a Shinjuku e Harajuku, la strada è tutta dritta e ci sono parecchi cafè e negozietti interessanti.) Proprio a cavallo tra il 1° e il 3 novembre avvengono le celebrazioni più importanti del santuario:

– 1° novembre -> 鎮座記念祭 (ちんざきねんさい – chinza kinensai) Anniversario della Fondazione del Santuario (Enshrinment Anniversary Ceremony);

– 2 novembre -> 秋の大祭 (あきのたいさい – ki no taisai)- Grande Festival dell’autunno (Autumn Grand Festival);

– 3 novembre -> 例祭 (れいさい – reisai) – Cerimonia Annuale (162° anniversario della nascita dell’Imperatore Meiji) – Annual Ceremony (162nd anniversary of Emperor Meiji’s birthday);

e proprio il 2 novembre sono andata per caso in visita trovandomi immersa in diverse celebrazioni:

– 三曲 (さんきょく – sankyoku) Musica in onore delle divinità, in questo caso si trattava di donne (principalmente) e uomini che suonavano il koto;

– Mostra dei crisantemi;

– Matrimoni tradizionali vari ed eventuali;

– Offerte al tempio in onore della sua fondazione;

– Bambini in kimono da cerimonia (in realtà non ho ben capito il perché visto che la loro festa principale, chiamata 七五三 (しちごさん – shichigosan) ovvero “sette cinque tre”, in cui si festeggiano appunto i bambini di queste età, cade il 15 di novembre..magari vista la vicinanza ne hanno approfittato per far indossare il kimono ai bambini 2 volte? Boh! Fatto sta che erano bellerrimi :3);

….insomma è stata una graditissima sorpresa! C’erano anche delle bancarelle di cibarie e ho preso degli yakisoba che non ho avuto il tempo di fotografare perché avevo troppa fame 😛

Durante le celebrazioni mi è capitato in mano un volantino in cui ho saputo che il giorno dopo si celebrava l’anniversario della nascita dell’Imperatore Meiji con tutta una serie di eventi interessanti, per cui sono tornata a dare un’occhiata!!! :3 La cosa che mi è piaciuta di più è stata sicuramente una performance di teatro popolare e comico con musicisti e attori che impersonavano persone normali, animali e divinità, purtroppo non ricordo il nome di questo tipo di performance e non trovo il volantino, ma metterò un video per far capire di cosa si trattava.
Vedendo questa performance mi sono ritrovata a pensare che tantissimo tempo prima i giapponesi venivano intrattenuti dalle stesse storie, danze e recite, e il tutto è stato molto mistico diciamo (apparte le vecchiette lì intorno che ridevano tantissimo per cose che io, povera gaiginna, non potevo capire). Addirittura alcune maschere muovevano la bocca sbattendo i denti e rendendo il tutto molto realistico! Appena ritroverò il nome esatto di questa tipologia di spettacoli mi piacerebbe approfondire di più i tipi di storie, l’identità dei personaggi eccetera 🙂

Per ultimo la cerimonia più importante, ovvero lo 流鏑馬 (やぶさめ – yabusame), trattasi di arcieri a cavallo, quindi la difficoltà ovviamente sta nel centrare il bersaglio mentre stai correndo su un cavallo che ti sballotta di qua e di là, è stato molto interessante ma purtroppo la quantità di persone presenti mi ha impedito di fare foto decenti quindi ne metto una di default trovata sempre sul sito del Meiji Jingu.

Questo è tutto, per essere il primo post ho già scritto tantissimo, comunque quando andate a vedere il tempio approfittatene anche per fare un giro più lungo dentro il parco di Yoyogi, ne vale veramente la pena per uscire un po’ dal caos cittadino e godersi il pathos (?) con la natura!!